RSS

Francia 2013

“Dai,facciamo un giretto in Francia!!” Un giretto ???!! 3800 km a spasso per il paese transalpino non si possono certo definire un giretto,soprattutto se percorsi nell’arco di 9 giorni!! È stato un bel tour de force che ci ha permesso di ammirare paesaggi meravigliosi….

Come prima tappa abbiamo scelto Saintes-Marie-de-la-Mer,nota località turistica situata nel cuore della Camargue,punto di partenza per safari fotografici nelle acque paludose del delta del Rodano. Visualizza

La cittadina ospita il famoso “Parco Ornitologico Pont de Gau”, un santuario per l’avvistamento di fenicotteri,aironi,nibbi e altre bellissime creature,con un percorso di circa 14 km incorniciato da laghetti e zone paludose.Abbandonato il parco ci siamo diretti verso la Bretagna ,facendo tappa a Carnac per vedere i suoi famosi allineamenti che costituiscono uno tra i piu grandi complessi megalitici del mondo.Si pensa che fossero luoghi dediti alla celebrazioni dei riti.

Abbiamo scelto la Bretagna perché è la meta ideale per chi ha spirito da esploratore:le sue coste selvagge e suggestive, le cittadine medievali e le fitte foreste meritano piu di una visita. Punto di forza è la Còte  de Granit Rose che vanta scogliere,affioramenti e massi di questa roccia,modellati nel corso dei millenni dal vento e dalle onde.I colori intensi delle rocce sembrano ancora piu suggestivi lungo il percorso di 5 km detto “sentiersdesdouaniers”,che parte dal pricipale centro abitato della zona,la località balneare di Perros-Guirec.

Nella nostra”fuga transalpina” volevamo vedere i posti che fecero da scenografia al famoso quanto cruento evento storico denominato “operazione overlord” ovvero: lo sbarco in Normandia.Fu la piu grande invasione anfibia della storia,messa in atto dalle forze alleate per aprire un secondo fronte in Europa e invadere la Germania nazista.Abbiamo visitato alcune delle spiagge piu “celebri”,da Utah Beach a Juno Beach ,passanodo per Omaha Beach. Proprio a Omaha Beach si trova il cimitero americano,che si estende su una superficie di 70 ettari….è impressionante!! Con le sue 9387 croci bianche che si stagliano su una mastosa spianata di verdeggiante prato all’inglese sa toglierti il fiato!! È stato un tuffo nel passato,in un passato, triste e doloroso che fino a quel momento avevamo solo studiato sui libri di scuola. Visualizza

Il nostro “giretto francese” si è concluso attraversando la Borgogna per ritemprare anche il fisico e lì ci siamo persi tra preziose bottiglie di vino e piatti da leccarsi i baffi !!!

Insomma, in questi pochi giorni siamo riusciti a rifocillare l’animo ,lo spirito e pure il pancino !!!

W la france!!!

Back

Commenti